Superbike Mosca: il pilota romano Max Biaggi sostiene di aver cercato di evitare il contatto.

Ago 29, 2012

Si è concluso male il primo weekend della Superbike per l’Aprilia Racing Team, non solo per Max Biaggi ma anche per Eugene Laverty. Entrambi infatti sono usciti durante la bagarre della Gara2..

Entrambi caduti mentre combattevano con le unghie nelle prime posizioni.

L’Aprilia rimane comunque una moto competitiva, con un team altrettanto competitivo, che ha saputo tenere testa alta in Gara1, con un bel terzo posto di Biaggi e un quarto proprio del compagno di squadra Eugene Laverty.

Dopo una partenza concitata, Max Biaggi stava recuperando posizioni ma durante il nono giro, nell’ultima staccata, Biaggi nel tentativo di superare Jonathan Rea è entrato in contatto con Leon Haslam, rovinando a terra, senza, per fortuna, conseguenza fisica.

“Mi sono scusato con Haslam, ho anche avuto paura che si fosse fatto male.. ero molto eccitato dopo il podio nella prima gara. Sono comunque contento, il campionato non è certo finito”

Sfortunato anche il compagno Eugene Laverty, costretto al ritiro in Gara2 per una perdita di aderenza all’anteriore e la conseguente caduta.

Eugene Laverty

Il pilota nordirlandese ha comunque dimostrato una buona prestazione e una spiccata aggressività.

” Bene Gara1, anche perchè non è stato facile con la gomma anteriore sbagliata..ma in Gara2 pensavo di avere più trazione, sin dall’inizio gara.. è brutto cadere a solo 2 curve dal traguardo, ma capita anche questo “

Uno sguardo alla scheda tecnica dell’ Aprilia RSV4 Factory Superbike 2012

Motore: Aprilia 4 cilindri a V longitudinale di 65°, 4 tempi, raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme (DOHC), quattro valvole per cilindro

Cilindrata: 999 cc

Regime massimo: 15.000 rpm

Potenza massima: 220 CV

Alimentazione: cornetti di aspirazione ad altezza variabile controllati da centralina controllo motore, iniezione elettronica con 8 iniettori e gestione Ride-by-Wire di ultima generazione

Rapporto di compressione: 14,5:1

Cambio: estraibile a sei rapporti

Frizione: multidisco in bagno d’olio con sistema antisaltellamento

Gestione elettronica: Aprilia Racing ECU per accensione, iniezione, regolazione cornetti variabili, gestione del sistema Ride-by-Wire e controllo di trazione

Telaio: regolabile in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera

Sospensioni: Öhlins ( si veda anche il mono ammortizzatore Öhlins per RSV4 in promozione su WRS )

Freni: Brembo

Peso: 165kg

Aprilia RSV4 Superbike 2012 Scheda Tecnica

Commenti

Commenti

 
Aprilia Racing Team Superbike, Max Biaggi Aprilia, Superbike 2012

Lascia un commento