Superbike: Melandri conquista Gara 1, poi la tragedia: nella Supersport muore Andrea Antonelli

Lug 22, 2013

Russia 2013 , per il mondo dei motori e degli sportivi è una data da dimenticare. Questo weekend è stato segnato da una tragedia: sul circuito di Mosca ha lasciato la vita Andrea Antonelli, classe 1988, all’inizio della gara di Supersport, in seguito a un terribile contatto con la Honda di Lorenzo Zanetti. Antonelli infatti è caduto venendo investito da Lorenzo che ovviamente non è riuscito ad evitarlo. La visibilità in gara è stata davvero scarsa, sarebbe stato impossibile evitare lo scontro.

Inutili i soccorsi, Andrea è morto sul colpo. Cancellata anche Gara-2 di Superbike, ma non la MotoGP, che comunque ha eseguito un minuto di silenzio.

Andrea Antonelli Muore nella Supersport

Il debutto della nuova regola del flag to flag* non è andato giù a molti piloti: comunque il nostro Melandri ha avuto la meglio davanti al compagno di squadra Davies, mentre Badovini segna il terzo posto, conquistando finalmente il primo podio con Ducati.

Dietro Rea e Michel Fabrizio, mentre è solo sesto Guintoli, ancora in recupero per via della spalla lussata, ma comunque leader del mondiale.

La lista dei ritirati è stata lunga: Sykes out per un problema tecnico, mentre Checa, Laverty, Haslam, Giugliano e Iannuzzo sono caduti.

Melandri Winner Russia SBK 2013

*La regola del Flag to Flag impone ai piloti della MotoGP di portare a termine la gara a qualsiasi costo con le seguenti modalità:

1. gara bagnata prima dello start: se la gara è bagnata prima della partenza, si potrà cambiare la propria moto in qualunque momento.

2. gara asciutta allo start: se la gara parte “asciutta”, e inizia a piovere dopo, sarà possibile cambiare la propria moto solamente dopo che i commissari avranno esposto la bandiera bianca.

Commenti

Commenti

 
Superbike, Supersport

Lascia un commento