Superbike Imola: giornata strepitosa per Tom Sykes che vince entrambe le gare, portandosi in testa alla classifica

Lug 01, 2013

Il britannico Tom Sykes festeggia così il settimo appuntamento del Mondiale Superbike 2013, portandosi a casa una doppietta strepitosa, sul circuito di Imola. Dopo essersi aggiudicato Gara 1, ha vinto anche Gara 2, precedendo il connazionale Jonathan Rea (Team Pata Honda) e l’ex capoclassifica Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team). Infatti a comandare la classifica ora è proprio Sykes, con i suoi 235 punti:

Tom Sykes Winner SBK Imola 2013 Kawasaki Racing Team

A seguire troviamo il nostro Marco Melandri che firma il quarto posto, come in mattinata. Buona prestazione per Michele Fabrizio che si piazza ottavo (Red Devils Roma). Dietro le Ducati di Badovini e Checa, rispettivamente 10° e 12°. Caduti Laverty (Aprilia) e Giugliano (Aprilia)

LA LEADERSHIP DEI COSTRUTTORI E’ SEMPRE DI APRILIA

Aprilia non troppo felice del weekend: magra consolazione per i terzi posti di Eugene Laverty in Gara 1 e di Guintoli in Gara 2, che comunque hanno fatto punti. Aprilia sempre in testa, quindi, nel mondiale costruttori mentre a comandare la classifica piloti ore c’è Kawasaki con Sykes e non più Guintoli, che commenta così la prestazione:

Gara 1 non mi è piaciuta per niente, non ho corso bene..a volte può capitare. E’ in Gara 2 che ho dato proprio il massimo, ho cercato davvero di andare a prendere Rea, ma correva forte anche lui.. quindi mi sono accontentato del terzo posto.

Guintoli Terzo posto Imola SBK 2013

Copyright foto: omnicorse.com

CLASSIFICA GENERALE PILOTI

1.Sykes (235)

2.Guintoli (229)

3.Laverty (190)

4.Melandri (182)

5.Davies (154)

6.Baz (136)

7.Rea (125)

8.Fabrizio (120)

9.Giugliano (99)

10.Camier (80)

11.Cluzel (77)

12.Neukirchner (60)

13.Checa (59)

14.Badovini (59)

15.Haslam (42)

16.Sandi (28)

17.Clementi (18)

18.Iannuzzo (15)

19.Canepa (11)

20.Lundh (10)

21.Lai (8)

22.Allerton (6)

23.Stauffer (4)

24.Aitchison (2)

25.Akiyoshi (2)

26.Haga (2)

Commenti

Commenti

 
Superbike

Lascia un commento