Superbike Donington 2013: doppietta di Sykes in entrambe le manche

Mag 27, 2013

Un fortissimo Tom Sykes ha dominato entrambe le manche del quinto round della Superbike 2013 a Donington. Il pilota inglese, sulla pista di casa, ha fatto piazza pulita dalla prima all’ultima curva conquistando la prima doppietta in carriera. Giornata storica anche per Kawasaki, che non vinceva entrambe le manche dal 2000.

Buona prestazione anche per Sylvain Guintoli che con Aprilia ha chiuso terzo in Gara 1 e secondo in Gara 2. La leadership del Mondiale è ancora sua, anche se il distacco si è ridotto: Sykes in classifica è solo 4 punti dietro Guintoli.

Discreta invece la prestazione di Laverty, che sigla solo il 7° posto in Gara 1 mentre riesce a salire sul podio in Gara 2, firmando il terzo gradino: “Oggi Sykes era impossibile da battere” così commenta il pilota nordirlandese.

Tom Sykes Winner Donington 2013

Bene a metà per Marco Melandri che in Gara 1 ha firmato un ottimo secondo posto, salvo poi scalare 5° in Gara 2, causa un fuoripista all’ultimo giro, permettendo di passare sia a Laverty che a Davide Giugliano. Giugliano infatti, satellite Aprilia, festeggia il miglior piazzamento stagionale, siglando il quarto posto in Gara 2.

Male male la Ducati, Checa non ha preso parte alla seconda manche dopo aver terminato 12esimo in Gara 1:

Purtroppo devo essere sincero, ho deciso di non correre Gara 2 per evitare complicazioni alla spalla che mi fa ancora male, viste le prestazioni scadenti della moto ho preferito non correre rischi.

Checa ancora problemi alla spalla

C’è anche da pensare che a Donington la Ducati ha spesso vinto: 17 volte in 26 edizioni. L’unica buona consolazione al bilancio disastroso di Ducati è Niccolò Canepa, che correndo come wild card è riuscito a firmare l’8 posto in Gara 2.

Risultati Donington (m. 4023) — GP d’Europa, 5° round (su 15)

Gara 1 (23 giri, km. 92,529):

1. Sykes (Gb-Kawasaki) in 34’10.881 media 162.420 km/h; 2. Melandri (Ita-Bmw) a 2.379; 3. Guintoli (Fra-Aprilia) a 3.808; 4. Rea (Gb-Honda) a 6.760; 5. Baz (Fra-Kawasaki) a 13.649; 6. Giugliano (Ita-Aprilia) 15.551; 7. Laverty (Irl-Aprilia) a 17.453; 8. Davies (Gb-Bmw) a 19.138; 9. Cluzel (Fra-Suzuki) a 27”738; 10. Fabrizio (Ita-Aprilia) a 30”817; 11. Badovini (Ita-Ducati) a 31”611; 12. Checa (Spa-Ducati) a 31.816; 13. Canepa (Ita-Ducati) a 31.930; 14. Neukirchner (Ger-Ducati) a 43.025; 15. Iannuzzo (Ita-Bmw).

Gara 2 (23 giri):

1. Sykes in 34’06.921 media 162.734 km/h; 2. Guintoli a 8.035; 3. Laverty a 10.738; 4. Giugliano a 12.257; 5. Melandri a 15.976; 6. Davies a 16.475; 7. Baz a 27.524; 8. Canepa a 30.186; 9. Cluzel a 30.501; 10. Fabrizio a 30.885; 11. Rea a 31.529; 12. Neukirchner a 46.782; 13. Camier a 54.509; 14. Sandi a 1’05.789; 15. Lundh a 1’20.431; 16. Iannuzzo a 1’20.719.

Mondiale piloti

1. Guintoli 173 punti; 2. Sykes 169; 3. Laverty 149; 4. Melandri 127; 5. Davies 112; 6. Baz 95; 7. Rea 89; 8. Fabrizio 86; 9. Giugliano 72; 10. Cluzel 55; 11. Camier 49; 12. Neukirchner 45; 13. Badovini 37; 14. Checa 33; 15. Haslam 29; 16. Clementi 14; 17. Sandi 14; 18. Canepa 11; 19. Lai 8; 20. Lundh 8; 21. Iannuzzo 7; 22. Allerton 6; 23. Stauffer 4; 24. Akiyoshi 2; 25. Aitchison 2.

Costruttori

1. Aprilia 208; 2. Kawasaki 180; 3. BMW 175; 4. Honda 96; 5. Suzuki 82; 6. Ducati 65.

Commenti

Commenti

 
Superbike

Lascia un commento