Superbike Assen: Tom Sykes domina il day one. Melandri quarto. Rottura della tibia e perone per Haslam

Apr 27, 2013

In Olanda si sa, il tempo è particolarmente brutto, sullo stile londinese: pioggia, vento e un freddo pazzesco ! Infatti ad Assen ieri al Day One i piloti hanno corso sul bagnato. Le cattive condizioni meteo non sono bastate a fermare Tom Sykes, che con la sua Kawasaki ha dominato il primo giorno di prove. Oggi le previsioni meteo promettono una pista asciutta, ma senza sole, al contrario di domani che tra le 12 e le 15.30 dovrebbe venire fuori una bella giornata.

Tom Sykes Day One Assen SBK 2013

Brutta caduta per lo sfortunato Leon Haslam, che dopo le stagioni difficili alla BMW e reduce da un campionato senza grossi colpi di scena, è scivolato rovinosamente nel corso della prima sessione di prove libere, fratturandosi tibia e perone della gamba sinistra. Purtroppo per il britannico di 29 anni operato subito dopo la caduta, è previsto un lungo stop.

Per Honda ancora problemi quindi, un inizio di campionato sfortunato, in sofferenza ancora sull’elettronica. Di seguito la radiografia della gamba sinistra di Haslam, ricoverato abbastanza di urgenza subito dopo la caduta di ieri.

Radiografia Haslam Tibia e Perone

Copyright Immagine: sportmediaset.mediaset.it

In sostanza il tempaccio olandese, con acqua e freddo e malapena 7 gradi (4 sull’asfalto !), hanno trasformato la pista rendendola a tratti pericolosa quindi: Haslam non è stato l’unico ad avere sfortuna, anche Chaz Davies campionissimo di Aragon, ha siglato un brutto 14° tempo, rischiando di cadere un paio di volte.

Badovini è caduto a cinque minuti dalla fine, dopo la frattura del piede destro a Phillip Island ha rischiato anche stavolta di farsi male, ma per fortuna la scivolata all’ultima chicane ha sì distrutto la Panigale, ma non ha avuto conseguenze fisiche per Ayrton che è comunque riuscito a fare il sesto tempo.

L’altra Ducati di Checa ha siglato la 9° posizione, in Ducati c’è bisogno di una mano, la Rossa fa fatica ad essere guidata e probabilmente l’aiuto di Max Biaggi sarà comodo.

Max Biaggia Offerta Ducati SBK 2013

Copyright immagine: omnicorse.it

I tempi della prima qualifica

1. Sykes (Kawasaki) 1’57.190 media 139.527 km/h;

2. Guintoli (Aprilia) 1’58.824;

3. Laverty (Aprilia) 1’59.068;

4. Melandri (BMW) 1’59.316;

5. Giugliano (Aprilia) 1’59.317;

6. Badovini (Ducati) 1’59.754;

7. Rea (Honda) 2’00.197;

8. Cluzel (Suzuki) 2’00.553;

9. Checa (Ducati) 2’01.706;

10. Camier (Suzuki) 2’01.728;

11. Fabrizio (Aprilia) 2’02.039;

12. Aitchison (Ducati) 2’02.685;

13. Baz (Kawasaki) 2’02.915;

14. Davies (BMW) 2’03.384;

15. Lundh (Kawasaki) 2’04.401;

16. Neukirchner (Ducati) 2’04.582;

17. Clementi (BMW) 2’04.849;

18. Iannuzzo (BMW) 2’19.197;

NC. Sandi (Kawasaki) 2’07.893.

Commenti

Commenti

 
Day One Assen Sykes Melandri Haslam, Superbike
  1. Leon Haslam salterà la gara di Monza, causa rottura della tibia e perone | SBK NEWS says:

    […] ufficiale, Leon Haslam salterà la gara di Monza il 12 Maggio, causa rottura della tibia e perone causata dalla caduta a pochi minuti dal termine delle qualifiche ad Assen. Il pilota inglese però […]

     

Lascia un commento