Superbike 2013: le moto giapponesi al capolinea ?

Feb 27, 2013

Per la prima volta nella storia della Superbike è successo che in gara 1 e in gara 2 in Australia a Phillip Island nessuna moto giapponese è riuscita a salire sul podio. Sfortuna o altro ?

Le moto che hanno catturato l’attenzione di questa prima gara del mondiale Superbike 2013 sono Aprilia RSV4, Ducati Panigale e BMW S1000RR, a Phillip Island hanno dominato moto di case europee, un Aprilia da record con le vittoria di Guintoli e Laverty e sul podio il nostro Fabrizio, molto veloce anche in priva. Questa RSV4 non ha il motore piu forte, se parliamo di potenza o allungo, ma è bilanciata e si guida bene, merito sia dei piloti fortissimi ma anche dell’elettronica tarata a puntino, non a caso per tutto lo scorso weekend hanno fatto segnare le migliori velocità massime.

 

Eugene Laverty Superbike 2013 Phillip Island

Copyright immagine: worldsbk.com

Il record di velocità massima in qualifica infatti l’ha fatto segnare il francese Guintoli, superando i 320 km/h mentre il gara Fabrizio l’ha superato di 0,5 km/h. L’Aprilia più lenta (per modo di dire) è stata quella di Giugliano con una velocità massima di 315 km/h. Questa RSV4 sta dimostrando quindi di avere un perfetto setup e cavalli buoni, con una ciclistica di tutto rispetto anche perchè in gara il consumo delle gomme è stato piuttosto regolare, merito comunque anche della guida pulita dei piloti della casa di Noale. Gran merito a nostro avviso va anche al Max Biaggi che sicuramente l’anno scorso ha contribuito a migliorare l’RSV4 in maniera sensibile.

E sulla Ducati Panigale 1199 ? Qua la storia è sicuramente più complessa, la moto va molto forte ma le costanti cadute fanno pensare che qualche ombra in casa Ducati c’è sicuro: Badovini con la sua frattura al tallone ha dovuto rinunciare di correre a Phillip Island; lo sfortunato Carlos Checa già caduto nei test ha fatto una brutta caduta in Gara 1, tale da perdere i sensi e far preoccupare tutti, per fortuna senza conseguenze (un plauso va anche al nostro Marco Melandri, che è corso subito da Checa dopo la caduta di entrambi, chiamando i soccorsi).

 

Carlos Checa Superbike 2013 Phillip Island

Copyright immagine worldsbk.com

E’ una Ducati che sicuramente ha un gran potenziale ma non ammette distrazioni. Carlos infatti ha segnato il record di Phillip Island con dei tempi quasi al pari della MotoGP ! Molta sfortuna quindi per Ducati e ancora qualche ombra sulla ciclistica, ma rimane una moto con dei piloti e team competitivi che senza dubbio daranno filo da torcere ad Aprilia e BMW. Il margine di miglioramento c’è e Ducati lo dimostrerà.

Segnaliamo che su wrs.sm sono disponibili le pasticche Brembo Z04, innovative pasticche che sono state sviluppate per uso racing e per competizioni di alto livello (le stesse usate nei mondiali Superbike e Supersport).

Pasticche Brembo Z04

Garantiscono il massimo delle prestazioni anche a lungo termine, garantendo più potenza di frenata, maggiore stabilità e sopratutto un’altissima resistenza alle alte temperatura, garantendo così una frenata sicura, stabile e precisa, con usura ridotta.

Commenti

Commenti

 
Pasticche Brembo Z04, Superbike

Lascia un commento