Settima tappa del Motomondiale 2013: la MotoGP sbarca ad Assen, sullo storico circuito Dutch TT

Giu 25, 2013

Sullo storico circuito Dutch TT di Assen questo weekend si terrà il settimo round del Motomondiale 2013. In questa pista si corre dal 1949, sin dalla prima edizione del Motomondiale, un Gran Premio apprezzato da tutti, dove si sfideranno i piloti più forti del momento:

Dani Pedrosa (Honda Repsol Team), attuale leadership del campionato, dovrà cercare di tenere a bada il forsennato Lorenzo (Yamaha) che vorrà vincere a tutti i costi per riposizionarsi in testa al mondiale.

MotoGP Assen Lorenzo

Senza parlare dell’altro ‘matto‘ che porta il nome di Marc Marquez, vera rivelazione secondo noi di questo Mondiale 2013. Il ragazzo, ricordiamo, ha debuttato quest’anno e completa infatti il trio spagnolo delle meraviglie, ovvero il trio dei piloti più forti al mondo in questo momento.

Ha già vinto una gara ad Austin, diventando infatti il più giovane pilota a vincere nella classe regina.. scalmanato e voglioso di vincere, azzarda, spinge e ‘mena‘ piloti più esperti di lui, senza contare che le piste per lui sono quasi tutte nuove, non avendoci praticamente mai corso. Si può dire quindi che per Marquez l’apprendistato procede bene e sicuramente lo vedremo lottare nelle prime 3 posizioni.

Valentino Rossi in cerca di riscatto

Il pilota della Yamaha dovrà giocarsi tutto sulla pole, unico suo punto debole. Ci sono buone possibilità per Rossi, anche perchè sembrerebbe proprio che i problemi all’avantreno accusati fino adesso si siano risolti dopo i test di Barcellona / Aragon; inoltre Assen è una pista che conosce molto bene, vincendoci ben cinque volte, l’ultima risalente al 2009.

Vogliamo rivedere il Rossi di sempre, come la rimonta + podio in Qatar, che aveva fatto sperare in una sua ‘rinascita‘.. se lo merita. Perchè altri piloti avrebbero mollato..lui invece è ancora lì, che corre.

Rossi Assen 2013

DUCATI IN PISTA CON PIRRO

In casa Ducati si continua a lavorare, in pista ci sarà Michele Pirro a sostituire Ben Spies, ancora infortunato. Il gap tra le giapponesi e Ducati purtroppo è stato evidente e qualcosa deve cambiare per forza, anche perchè la nuova moto ‘lab‘ non sembra aver portato chissà quali migliorie evidenti, nel corso degli ultimi test..

Commenti

Commenti

 
MotoGP

Lascia un commento